Descrizione del progetto


1. Censimento delle popolazioni attuali della salamandra alpina, della salamandra pezzata e della salamandra di Lanza in Austria, Italia e Spagna:

La salamandra pezzata è caratterizzata dalle macchie gialle sul corpo nero e vive nei boschi misti in quasi tutta l`Europa tra i 200 ed i 1300 metri di quota. Preferisce soprattutto boschi di faggio con ruscelli o sorgenti di piccole dimensioni e con acque pulite. La salamandra alpina è un po’più piccola, completamente nera e vive solo sulle Alpi (tra i 600 ed i 2500 m di quota). Esistono tre sottospecie: la Salamandra atra atra è la sottospecie più diffusa e conosciuta, la Salamandra atra aurorae che si puó trovare solo nell’ Altopiano dei Sette Comuni e di Vezzena e la Salamandra atra pasubiensis vive solo nel Massiccio del Pasubio.

Un’ altra specie salamandra è la salamandra di Lanza che sembra simile alla salamandra alpina ma vive solo nelle Alpi Cozie tra i 1200 e i 2650 metri di quota (in 4 valli sul versante italiano, e in 1 valle su quello francese).

Tutte queste specie sono minacciate, protette ed elencate sulla Lista Rossa internazionale, italiana e austriaca (= lista di tutti gli animali minacciati, vedi sul sito www.iucnredlist.org).

Molti di noi conoscono la salamandra pezzata e la salamandra alpina, ma tuttora sappiamo molto poco sulla loro distribuzione, abitudini di vita e comportamento. In questo progetto di ricerca che combina l´educazione, la ricerca e la protezione della natura in un aspetto innovativo, vogliamo rispondere a queste domande con l´aiuto degli studenti.

È assai difficile trovare le salamandre, sebbene sicuramente qualcuno di noi abbia già visto una salamandra da qualche parte prima d’ora. Se raccogliamo tutti gli avvistamenti  (sul sito www.alpensalamander.eu), possiamo ottenere importanti informazioni sulla distribuzione di queste specie di salamandre!

Il progetto è cominciato a Salisburgo (Austria) nel 2010 e ha coinvolto 30 scuole dello stato federale di Salisburgo. Quest´anno, il progetto è stato prolungato per altri due anni visto il suo grandissimo successo. In questo secondo progetto (2012-2014), sono state sono coinvolte anche delle scuole internazionali, cioè 4 scuole italiane e 3 scuole spagnole. Cosí c´è la possibilità di mettere in contatto le scuole all´estero e di fare uno scambio con loro. In Spagna, per esempio, si trovano alcune salamandre eccezionali che esistono solo in questo paese:  in totale ci sono 8 diversi sottospecie di salamandra pezzata! Anche l´habitat e l´ambiente sono molto diversi da quelli presenti in Italia o Austria. Così si può offrire uno scambio attraverso un filmato (anche muto) girato dagli studenti sull’habitat e sulle salamandre tipiche del loro territorio . Così si puó superare facilmente anche la barriera linguistica.

2. Il rilevamento della situazione  negli ultimi 50 anni delle popolazioni delle salamandre:

Un´altra domanda si occupa delle popolazioni di salamandre negli ultimi 50 anni. Molta gente anziana conosce luoghi dove si poteva trovare le salamandre in passato, ma che ora non ci sono più. Tra le interviste che gli studenti faranno con i contadini, escursionisti, cacciatori e le loro famiglie, questo sapere può essere salvato e usato come informazione sulla situazione delle popolazioni. Questi dati possono essere registrati tramite Google Maps sul sito www.alpensalamander.eu. Vi preghiamo di mandare a parte le interviste fatte  dagli studenti al team del progetto (potete trovare i recapiti alla fine di questo volantino).

3. Ricerca delle larve della salamandra pezzata :

Si possono trovare le salamandre adulte quasi solo durante le piogge o di notte. Però c`è anche la possibilità di osservare le salamandre durante il giorno, cioè si possono osservare in acqua durante il loro stadio larvale. Per questo si trova nel taccuino una „tabella di ricerca“, dove gli studenti possono registrare il número delle larve trovate. In questo modo, gli studenti possono cercare nei loro dintorni un ruscello o una sorgente che contiene delle larve. Il loro compito è quello contare le larve regolarmente (p.e.1 volta al mese). Il modo più efficace per contare le larve è questo: i bambini risalgono il ruscello dalla foce in sù per evitare l’intorbidamento dell´acqua e avere cosí una visibilità maggiore. La stagione delle larve comincia di solito all´inizio di Marzo e dura in genere fino a Luglio, peró in alcuni ruscelli si possono trovare le larve tutto l´anno. La maggior parte delle larve si puó vedere di notte, perchè sono più attive in questo momento della giornata. Comunque, si possono trovarle anche durante il giorno. Generalmente sono adagiate su una pietra e risultano così facilmente visibili.

Larva della salamandra pezzata

4. Lo sviluppo e l´attuazione di provvedimenti per la protezione degli anfibi attraverso la sensibilizzazione e il coinvolgimento dei ragazzi:

Gli studenti impareranno diverse tematiche riguardanti l’ambiente grazie a  questo progetto di ricerca. Tra questi temi vi sono la biologia degli anfibi, la tutela degli anfibi, la raccolta di dati scientifici e fare la conoscenza di Google Maps e Web2.0. Occuparsi diqueste specie minacciate dovrebbe aumentare la coscienza degli bambini per la protezione della natura e delle specie, soprattutto per la protezione della natura vicino a casa loro. Così sarebbe davvero importante, se ci fossero in seguito alla raccolta dei dati dei provvedimenti per la protezione del „loro“ bosco delle salamandre o per il „loro“  ruscello dove fanno il monitoraggio delle larve (p.e. attraverso manifesti nella scuola o nel municipio con idee per la protezione o attraverso cartelli informativi lungo un sentiero dove esistono delle salamandre).

Cosa offriamo noi:

  • Farsi un´idea della ricerca universitaria
  • Workshop nelle scuole Escursioni con esperti negli ambienti naturali
  • Scoprire Google-Maps e come funziona la raccolta dei dati di distribuzione
  • Venire messi in contatto con scuole internazionali
  • Far comparire le scuole nei media
  • · Partecipare ad un progetto per la protezione di specie minacciate

Consigli per gli insegnanti:

  • Preparazione degli studenti con il materiale didattico  (si possono scaricare i file sul sito sotto il punto „Progetto scolastico“).
  • Assistenza agli studenti con la registrazione degli avvistamenti sul sito www.alpensalamander.eu
  • Fare le fotocopie delle tabelle del taccuino („Tabella degli Avvistamenti“ e „Tabelle del Monitoraggio delle Larve“) e mandare le fotocopie al team del progetto (l´indirizzo si trova sotto il punto „Contatti“ alla fine di questa presentazione)
  • Invio delle interviste realizzate dagli studenti alla popolazione/famiglieriguardo gli avvistamenti delle salamandre al team del progetto
  • Assistenza ai lavori creativi degli studenti sul tema „Salamandre“ (anche in collaborazione interdisciplinare, p.e. creare fumetti, cartoni animati, spettacoli diteatro, girare un film, creare „segnali di pericolo“ con le salamandre per le strade etc.)
  • Mettersi in contatto con le scuole internazionali in Austria e Spagna attraverso il sito internet (sotto il punto „Scuole internazionali“) o via Facebook (gruppo „alpensalamander.eu“)
  • Coinvolgere i genitori ed i media locali, p.e. pubblicare un articolo sul giornalino scolastico, in un giornale e/o tv locale sul progetto, sui lavori creativi dei ragazzi e/o sui provvedimenti per la protezione della natura/delle specie.
  • · Contatto regolare (1 volta al mese) sul sviluppo del progetto (p.e. avvistamenti delle salamandre, lavori creativi) con il team del progetto via email o telefono

Molto importante:

  • Consenso dei genitori per la pubblicazione delle foto/video dei bambini sul sito www.alpensalamander.eu e nel media (p.e. TV, riviste)
  • Per favore presentate il progetto sul sito internet della Vostra scuola (insieme al logo Sparkling-Science) al più presto!!! Grazie mille!!

Il programma del progetto:

  • Durata del progetto: Settembre 2012 – Agosto 2014
  • Autunno 2012: Incontro informativo per gli insegnanti
  • Autunno/Inverno 2012: Preparazione per il progetto degli insegnanti nelle classi con il materiale didattico (offerto dal team)
  • Primavera 2013: Visita delle scuole di mezza giornata per un workshop
  • Primavera 2013 – Primavera 2014: Escursione in campo di un giorno
  • Giugno/Luglio 2014: Presentazione del progetto creativo dei bambini, festa finale

Durante tutto il tempo: Assistenza agli studenti per l’inserimento di dati di distribuzione delle salamandre & la pubblicazione e presentazione dei risultati ai media

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.